Senza peccato RAI 2

Cari Soci ed Amici,

martedi 16 settembre alle ore 23.50 su RAI 2, una nostra socia sarà presente, per portare la sua testimonianza vissuta, alla trasmissione ” Senza Peccato”, che tratterà del problema dell’ abuso di alcol, coma etilico e altre dipendenze …fra i giovani.
La trasmissione è inserita in un contesto di 4 serate crude e toccanti, che tratteranno le problematiche inerenti agli eccessi della nostra gioventu.
Un caro saluto.
La Presidente
Ambra Finazzi Bergamaschi
 

Inoltre sul sito http://www.contaibicchieri.it/

Gioco e scommesse…

da L’Eco di Bergamo del 19 agosto http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/gioco-e-scommesse-lombardia-al-top-bergamo-crescita-del-177_1073877_11/

Gioco e scommesse, Lombardia al top: Bergamo, crescita del 17.7%

Crescono ancora le imprese del gioco in Lombardia: nell’ultimo anno quelle specializzate che, tra sedi ed unità locali, si dedicano al settore sono aumentate infatti dell’11,4% passando da 1.342 a 1.495. Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati del registro imprese 2012 e 2013, relativi alle sedi di impresa ed alle localizzazioni attive specializzate nel gioco (attività esclusiva o principale).

Crescono soprattutto la gestione di apparecchiature a moneta o a gettone (+53,5%) e le ricevitorie del lotto (+9%). Ed è lombarda circa un’impresa del settore su sette in Italia (13,7%).

Tra le province lombarde Milano è prima con 544 attività, il 36,4% del totale regionale (+4,4% in un anno), seguita da Brescia (181, 12,1%, +11,7%) e Bergamo (166, 11,1%, +17,7%). Quarta Varese che con 128 attività segna anche la crescita più alta in un anno (+45,5%).

In Italia sono quasi 11 mila le imprese del gioco. Crescono del 17,1% in un anno. Prima Napoli che ne conta quasi mille (+15,8%). Seguono Roma con 871 (+9,1%) e Milano con 544 (+4,4%). Tra le prime dieci province quella che aumenta di più è Caserta: +35,5%.

© riproduzione riservata

Cercansi volontari per il progetto Notti in Sicurezza

 

Dal portale delle politiche giovanili 

del Comune di Bergamo

CERCANSI VOLONTARI PER IL PROGETTO NOTTI IN SICUREZZA

 ASLBERGAMO
Progetto Notti in Sicurezza

Il guidatore designato: Safe Driver.

Il progetto di prevenzione degli incidenti stradali si svolgerà nei locali nel comune di Bergamo e nelle discoteche della provincia di Bergamo a partire da Ottobre 2014.

La figura del “guidatore designato”, Safe driver, nasce e si diffonde nei paesi anglosassoni e del Nord Europa: si tratta di un individuo che in occasioni sociali decide di astenersi dall’alcol per condurre a casa in sicurezza i suoi amici.

Il volontario dovrà essere un giovane con una forte motivazione riguardo al tema della prevenzione.

Lo Staff sarà costituito da te, che decidi di partecipare e da altri operatori volontari (circa 30) formati e dotati di conoscenze specifiche sul tema di alcol e guida. Il percorso educativo di 12 ore avverrà nel mese di settembre 2014 (le date da confermare sono Sabato 20 mattina e pomeriggio; Domenica 21 mattina) e prevede una formazione su:

1. aspetti normativi e relativi al controllo (Polizia Stradale);

2. aspetti clinici e correlati ai rischi del consumo di alcol e droghe (Dipartimento delle Dipendenze);

3. aspetti relativi all’intervento di infopoint (Cooperazione).

Cosa dovrà fare il volontario?

Insieme ad altri due operatori, il volontario, intercetterà gruppi di persone al di fuori dei locali che partecipano al progetto. Chiederanno loro di identificare il conducente che non assumerà alcol (e droghe), verrà fatto un’alcoltest e distribuito materiale informativo.

L’intervento del Safe Driver mira a prevenire gli incidenti stradali alcol correlati nei locali e discoteche della provincia di Bergamo. L’obiettivo è quello di diminuire il numero di guidatori che lascia il locale con alcolemia al di sopra di ZERO. L’intervento è indirizzato ai frequentatori dei locali notturni che guidano. Qualora l’alcolemia del guidatore risultasse ZERO è proposto un incentivo, come l’ingresso gratuito o una consumazione analcolica gratuita, utilizzabile entro un mese nello stesso locale in cui aveva avuto luogo l’intervento.

Orari: circa 15 ore di presenza nei locali in tre Sabati consecutivi nel mese di Ottobre.

Alla fine del progetto all’operatore volontario verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Per partecipare, compila il seguente modulo e invialo a [email protected], entro il 30 Luglio.

MODULO DI ISCRIZIONE Safe driver 2014

Il circo delle illusioni (spettacolo teatrale)

Spettacolo teatrale, questa sera mercoledì 16 luglio 2014 a Treviolo (BG), con la compagnia L a Pulce,che collabora con la ASL di Bergamo per gli spettacoli di Giovani Spiriti!

Rassegna curata da Teatro Fragile di Treviolo.
Maggiori ingo su: http://www.teatrofragile.it/Rassegne/Calderone%202014/Calderone%202014.htm

Il circo delle illusioni

La Pulce

 di e con Filippo Arcelloni, Enzo Valeri Peruta

Affidarsi alla fortuna, lasciarsi incantare dalle “sirene” che promettono grandi vincite, provare a dare una svolta alla propria vita. E’ difficile resistere a queste tentazioni, specialmente in un periodo economicamente e socialmente critico. Per questo l’industria del gioco d’azzardo è la terza in Italia per fatturato. Strategie e meccanismi perversi che irretiscono i potenziali giocatori; a farne le spese le persone più fragili, sempre loro, tra queste anche i minori. Ragazzi che si avvicinano per svago, ma sempre attratti dalla possibilità di fare soldi facilmente. Il Circo delle Illusioni spopola in tutta la nazione; tutti sono chiamati a giocare, ma vincere si rivelerà impresa ardua. Pensieri magici e illogici difficili da superare, informazioni fuorvianti dei media, errata percezione delle probabilità di vincita. Ostacoli al raggiungimento della meta. I fratelli crudeltà sono desiderosi di realizzare i sogni del pubblico. Molti giocatori, un solo vincitore che si aggiudicherà l’ambito premio. Ma per vincere bisogna rischiare… quale è il limite? Come per gli altri spettacoli della compagnia sulle dipendenze giovanili (alcol, droghe), il tema viene affrontato con un approccio comico, a tratti surreale, sempre provocatorio. Anche questo progetto vede il coinvolgimento di psicologi, psichiatri, operatori del settore. Nato in collaborazione con l’ASL di Bergamo (dott. M. Riglietta, dott. L. Biffi, dott. A. Noventa – Dipartimento Dipendenze), il percorso si è arricchito della collaborazione con esperti che si occupano della dipendenza da gioco d’azzardo e intervengono nella cura delle forme patologiche. Tra questi, dott. M. Avanzi (SERT di Piacenza) e dott. U. Caroni (Centro Papa Giovanni di Reggio Emilia).